mercoledì 22.11.2017
caricamento meteo
Sections

Le fusioni di comuni

Seminario gratuito SPISA di due giornate "Le fusioni di Comuni. Le migliori esperienze, le difficoltà, il ruolo delle Regioni, le prospettive nell'evoluzione della legislazione statale e regionale"

Dettagli dell'evento

Quando

dal 25/03/2015 alle 10:00
al 26/03/2015 alle 17:00

Dove

V. Belmeloro 10, aula 2, Bologna

Recapito telefonico per contatti

051/2094050 – 051/2094075

Partecipanti

Amministratori locali e tutti coloro che sono interessati ad avere una panoramica esaustiva del fenomeno delle fusioni

Aggiungi l'evento al calendario

Il seminario con l'obiettivo di fornire ai partecipanti una panoramica esaustiva del fenomeno delle fusioni.

La prima parte presenta e contestualizza il tema, illustrando nel dettaglio il corposo intervento del legislatore statale (legge 56/2014), le più recenti novità introdotte dalla legge di stabilità 2015 (legge 190/2014) e le leggi regionali, al fine di cogliere il senso delle disposizioni  inserite e le soluzioni per affrontare i nodi problematici del procedimento di fusione e della successione tra enti.

La seconda parte si concentra su casi concreti, con la partecipazione di esperti e di rappresentanti delle amministrazioni statali, regionali e locali direttamente coinvolte nei processi aggregativi, da cui sia possibile trarre indicazioni utili e spunti pratici.

La partecipazione al corso è gratuita, fino alla capienza massima di posti disponibili, ma  occorre iscriversi sul sito www.accademiautonomia.it.

 

PROGRAMMA

I PARTE - mercoledì 25 marzo - Le fusioni come prospettiva: il quadro normativo

Coordina: Claudia Tubertini, Università di Bologna – docente SPISA

Ore 10-13

Saluti di Franco Mastragostino, Direttore della SPISA  e Gianni Melloni, Direttore ANCI Emilia-Romagna

Riordino del governo territoriale, razionalizzazione della spesa pubblica e processi di fusione: il quadro costituzionale, Tommaso Francesco Giupponi, Università di Bologna

La riforma della mappa locale nello scenario della crisi economica: una prospettiva di diritto comparato, Marcos Almeida Cerreda, università di Santiago de Compostela

Verso l’applicazione concreta del principio di adeguatezza: le dinamiche aggregative locali e l’impatto della nuova disciplina statale sulle fusioni, Claudia Tubertini, Università di Bologna – docente SPISA

Il procedimento legislativo di fusione in concreto nelle leggi regionali, Rita Filippini e Alessandra Maglieri, Regione Emilia-Romagna

Ore 13-14 Lunch buffet

Ore 14-17

La gestione del personale dei comuni nei processi di fusione, Pietro Barrera, Responsabile del progetto ANCI – UPI – Ministero dell’interno "Accademia per l’autonomia"

Il ruolo delle Regioni nella disciplina e nel sostegno dei processi di fusione, interventi di referenti tecnici delle Regioni: Claudio Piermattei, Regione Marche; Alberto Bernini, Regione Lombardia; Alessandro Sterpa, Regione Lazio-Università della Tuscia.

A seguire dibattito...

---------------------------

II PARTE - giovedì 26 marzo - Le fusioni come realtà: profili operativi

Coordina: Luciano Vandelli, Università di Bologna

Ore 10-13

La fase preparatoria alla fusione: lo studio di fattibilità, i processi partecipativi, la comunicazione nei processi di fusione, Giovanni Xilo, Consulente del Dipartimento affari regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Fusioni: Quali vantaggi? Risparmi teorici derivanti da un’ipotesi di accorpamento dei comuni di minore dimensione demografica, Roberto Pacella, Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno

La fusione dei comuni come occasione per l'individuazione di ambiti territoriali ottimali in relazione al processo del riordino delle Province, Mario Collevecchio, docente SPISA

Ore 13-14 Lunch buffet

Ore 14-17

Fusioni: quali vantaggi? Dalla dimensione nazionale a quella regionale. Analisi dei dati economici dei comuni dell’Emilia-Romagna, Stefano Ramazza, Regione Emilia-Romagna

Le esperienze di successo: testimonianze dal territorio. Interventi di segretari e referenti tecnici dei nuovi Comuni derivanti da fusione: Daniele Rumpianesi e Lorella Orsillo, Comune di Trecastelli (AN); Giovanni De Lorenzi, Comune di Gravedona e uniti (CO); Unione dei Comuni Valli del Reno Lavino e Samoggia (BO)

A seguire dibattito...

Conclusioni, Luciano Vandelli, Università di Bologna – docente SPISA

Ulteriori informazioni su questo evento…

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/03/2015 — ultima modifica 19/03/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it