giovedì 20.09.2018
caricamento meteo
Sections

"Ecofeste in Emilia-Romagna", dalla Regione pronti 150.000 euro

Approvato il secondo bando rivolto ai Comuni con l'obiettivo di produrre meno rifiuti durante feste e sagre estive
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Enti locali
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 28/05/2013
Scadenza termini partecipazione 20/06/2013 00:00
Chiusura procedimento 31/12/2013

Un bel piatto (in ceramica) di tortellini e un buon bicchiere (in vetro) di lambrusco: più gusto, meno rifiuti. Tornano per il secondo anno le “Ecofeste Emilia-Romagna”, con il bando approvato con delibera di Giunta rivolto ai Comuni, che potranno presentare richieste sia per eventi organizzati in proprio sia da associazioni onlus e Proloco. L’obiettivo è far sì che feste e sagre estive producano meno rifiuti, grazie alla sostituzione dell’usa e getta in plastica con piatti in ceramica, posate in metallo, bicchieri in vetro e lavastoviglie.

L’iniziativa rientra tra le misure del Piano d’azione ambientale 2011-2013 e mette a disposizione 150.000 euro, con un tetto massimo di 5.000 euro per ogni evento. Sarà possibile presentare le domande dal 1° al 20 giugno: i moduli di partecipazione e rendicontazione sono disponibili sul sito internet della Regione Emilia-Romagna all’indirizzo http://ambiente.regione.emilia-romagna.it. Le richieste di partecipazione al bando dovranno essere indirizzate al seguente indirizzo di posta certificata: aggambiente@postacert.regione.emilia-romagna.it, indicando nell’oggetto “Bando Ecofeste Emilia Romagna 2013”.

L’assegnazione dei contributi, nel limite delle risorse a disposizione, terrà conto della data di presentazione delle domande di partecipazione al bando e dell’attivazione di tutte le modalità di raccolta differenziata. Verrà valorizzato in particolare l’acquisto o il noleggio di piatti, posate e bicchieri riutilizzabili, nonché di lavastoviglie “industriali” per la loro pulizia.

L’anno scorso sono state finanziate sul territorio regionale 42 Ecofeste, per 150.000 euro. Tutte le iniziative che saranno qualificate come “Ecofeste”, oltre a ricevere gli incentivi economici, dovranno utilizzare  del Piano d’Azione Ambientale nei materiali promozionali ed informativi realizzati.  «Abbandonare le stoviglie di plastica – spiega l’assessore regionale all’Ambiente Sabrina Freda – valorizza il gusto dei prodotti tipici emiliano-romagnoli a “chilometro zero” e riduce allo stesso tempo la produzione di rifiuti di feste e sagre e quindi anche l’impatto ambientale. Per questo promuoviamo le “Ecofeste”, con la sostenibilità c'è anche più gusto».

Per eventuali informazioni telefoniche è inoltre possibile chiamare il seguente numero: Servizio Affari generali, giuridici e programmazione finanziaria 051.527.6082

Documenti utili

Il bando "Ecofeste"

A questo link

Moduli delle domande

 


Il Responsabile del procedimento relativo all’attuazione del presente bando è il Responsabile del Servizio Affari Generali, Giuridici e Programmazione Finanziaria della Direzione Generale Ambiente Difesa del Suolo e della Costa, Dr.ssa Cristina Govoni.

 Per eventuali informazioni telefoniche è possibile contattare:

  • Servizio Affari generali, giuridici e programmazione finanziaria (tel. 051.527.6082) 
Azioni sul documento
Pubblicato il 28/05/2013 — ultima modifica 06/02/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it