Seguici su

Guida all'utilizzo del file CSV

Dopo aver salvato il file CSV sul computer, gli utilizzi principali che se ne possono fare sono tre:

  • elaborarlo con programmi per la gestione di fogli di calcolo (p. es. Microsoft Excel, LibreOffice o OpenOffice Calc)
  • creare una rubrica (p.es. con il programma Microsoft Outloo)
  • creare un etichettario (p. es. con il programma Microsoft Access)

 

Elaborare il file con Microsoft Excel

 

  1. Aprire Excel
  2. Dal menù “File…” scegliere “Nuovo”
  3. Dal menù da “Dati” selezionare “Importa dati esterni” e “Importa dati”
  4. Selezionare tipo file “File di testo (*.txt; *.prn; *.csv)"
  5. Selezionare il file di destinazione, “Apri”
  6. Scegliere “Delimitati”, "Avanti"
  7. Deselezionare “Tabulazione” e selezionare “Virgola”, "Avanti"
  8. “Fine”
  9. Selezionare "Nel foglio di lavoro esistente", "OK"
  10. Nel caso si crea il file Excel per generare un etichettario, inserire una riga in cima alla tabella (click con il tasto destro del mouse su 1 e selezionare “Inserisci”) e dare un nome a ogni colonna
  11. Salvare

 

Elaborare il file con OpenOffice/LibreOffice Calc

 

  1. Aprire Calc

  2. Dal menù “File” scegliere “Apri”

  3. Nella finestra che appare selezionare il file desiderato “NomeFile.csv"

  4. Cliccare su “Apri”

  5. Nella finestra che appare scegliere “Separato” in “Opzioni di sillabazione”

  6. Deselezionare “Tabulazione” e selezionare “Virgola”,

  7. È possibile controllare nella sezione “Campi” se i dati vengono suddivisi correttamente in colonne

  8. Cliccare su "OK" per confermare

  9. Nel caso si crei il file Calc per generare un etichettario, inserire una riga in cima alla tabella (click con il tasto destro del mouse su 1 e selezionare “Inserisci righe”) e dare un nome a ogni colonna

  10. Salvare

 

Creazione di una rubrica con Microsoft Outlook

 

  1. Aprire Microsoft Outlook
  2. Dal menù “File” scegliere “Importa ed Esporta”
  3. Selezionare “Importa dati da altri programmi o file”, "Avanti"
  4. Selezionare “Valori separati da virgola (Windows)”, "Avanti"
  5. Cercare il file con “Sfoglia”, "Avanti"
  6. Selezionare “Contatti” o altra destinazione, "Avanti"
  7. Cliccare su “Mappa campi personalizzati”
  8. Assegnare ad ogni elemento nella colonna “Valore” (a sinistra) un “Campo” sulla destra (i campi con accanto “+” sono espandibili”) trascinando il valore verso il campo scelto, “OK”
  9. “Fine”

 

Creazione di un etichettario con il programma Microsoft Access

 

  1. Creare un file Excel (vedi sopra)
  2. Aprire Access, “File”, “Nuovo…”, “Database vuoto”
  3. Salvare con nome
  4. "File", "Carica dati esterni", "Collega tabelle"; selezionare "Tipo File" "Microsoft Excel" e aprire il file creato al punto 1.; si aprirà una creazione guidata di tre semplici passaggi:
    1. Scegliere il foglio di lavoro (in genere Foglio1), "Avanti"
    2. Se è stato seguito il punto 10. nella creazione del file Excel, selezionare la voce "Intestazioni di colonne nella prima riga", "Avanti"
    3. Eventualmente cambiare il nome della tabella, "Fine", "Ok"
  5. Cliccare su "Report"
  6. cliccare su "Nuovo" (comando che si trova vicino a "Struttura" all'interno della maschera di dialogo con cui state lavorando)
  7. Selezionare "Creazione guidata Etichetta", scegliere il nome della tabella che avete importato al punto 4.c., cliccare su "OK"
  8. Selezionare le dimensioni dell'etichetta che desiderate creare, eventualmente definire queste misure attraverso il pulsante "Personalizza..." se le opzioni standard non soddisfano le vostre richieste, "Avanti"
  9. Definire l'aspetto (carattere, colore, spessore, dimensione,...) del testo delle etichette, "Avanti"
  10. Definire la posizione dei vari elementi, inserendo gli spazi tra due campi che vanno sulla stessa riga e gli a capo dove necessario; la maschera di dialogo vi mostra a sinistra i campi da inserire e a destra vi permette di comporre l'etichetta. La composizione va fatta inserendo i campi con la freccia che sta nel mezzo e sono separabili usando la barra spazio della tastiera e il tasto invio per scendere di riga. Alla fine, "Avanti"
  11. Scegliere quale/i campo/i definisce/ono l'ordine secondo cui devono essere impaginate le etichette, "Avanti"
  12. Eventualmente cambiare nome al report, "Fine"

 

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/02/09 16:55:00 GMT+2 ultima modifica 2015-02-09T15:13:00+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?