giovedì 18.10.2018
caricamento meteo
Sections

Ittica, esame alla legge

Relazione valutativa per la legge regionale sulla pesca nelle acque interne, modificata causa ridefinizione di competenze tra Regione, Province e Città Metropolitana
Ittica, esame alla legge

foto (c) F.Dell'Aquila, Diateca Agricoltura Regione ER

Il percorso di attuazione della legge regionale n. 11/2012 (legge che tutela la fauna ittica e l'ecosistema acquatico, disciplina l'esercizio della pesca e dell'acquacoltura nelle acque interne della Regione) nell'arco del quinquennio, è risultato fortemente condizionato da provvedimenti normativi nazionali e regionali, che hanno imposto significative revisioni delle competenze e dei ruoli tre gli Enti locali. Le disposizioni nazionali hanno determinato in Emilia-Romagna il rientro delle competenze, anche gestionali, in materia di agricoltura, protezione della fauna selvatica ed esercizio dell'attività venatoria, tutela della fauna ittica ed esercizio della pesca nelle acque interne, pesca marittima e maricoltura e tartufi. Sono invece rimaste alle Province ed alla Città Metropolitana di Bologna le attività di vigilanza, di applicazione delle sanzioni amministrative e l'introito dei relativi proventi.

In seguito a ciò, si è resa necessaria una profonda revisione delle norme regionali in oggetto, attraverso leggi. Il percorso ha richiesto un lungo lavoro di concertazione con un'ampia platea di portatori di interessi.

Tutto ciò è illustrato e spiegato nella relazione valutativa alla legge, reperibile nella banca dati legislativa Demetra (curata dall'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna)

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/05/2018 — ultima modifica 28/05/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it