lunedì 17.12.2018
caricamento meteo
Sections

Fusione comuni in Assemblea

Passaggio in aula assembleare per i vari pdl sulle fusioni comunali, con sì e no, a seconda degli esiti referendari di ottobre. Quattro le province toccate

Anche in Assemblea legislativa, nell'ultima tornata lavori del 26 e 27 novembre, sono stati vagliati e votati i progetti di leggi relativi alle fusioni di vari comuni dell'Emilia-Romagna, dopo gli esiti referendari di ottobre, che hanno visto esiti favorevoli e contrari ad alcuni casi.

In estrema sintesi, si sono fermati i processi di unificazione dei comuni bolognesi coinvolti (Castenaso, Granarolo, Malalbergo e Baricella). Sono stati confermati invece quelli ferraresi (Tresigallo-Formignana e Berra con Ro), così come, nel parmense, c'è stato il sì sulla fusione di Sorbolo con Mezzani e il no a quella di Colorno e Torrile. Quanto ai referendum dell'area modenese, c'è stato anche - ma non in odg di questa seduta assembleare - il caso di Lama Mocogno e Montecreto, discusso in commissione, con un esito differenziato e un rinvio ai rispettivi consigli comunali.

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/11/2018 — ultima modifica 29/11/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it