Seguici su

Asimmetrie in Europa

Dopo l'effetto Brexit, nell'ultimo numero della rivista Istituzioni del Federalismo un'analisi dei problemi e delle diversità regionali nell'Unione Europea

Nell'ultimo numero monografico della rivista Istituzioni del Federalismo sono pubblicati gli atti del Convegno «Asimmetrie e conflitti tra integrazione europea e secessionismi territoriali. Quali Regioni (asimmetriche) in quale Europa (asimmetrica)?», tenutosi presso l’Università della Calabria il 22 maggio 2018. Il titolo della monografia riprende la tematica del convegno: "Asimmetrie e conflitti territoriali nel quadro dell'integrazione europea".

Come spiega l'editoriale a cura di Guerino D’Ignazio, negli scritti dei diversi autori si affrontano, con metodo comparato, i problemi legati alle tendenze asimmetriche di alcuni Stati composti ed europei, che si sono manifestati con diversa intensità all’indomani della grave crisi economica che dal 2007 si è rapidamente propagata dagli Stati Uniti all’Europa. Tale crisi ha rappresentato anche uno dei principali fattori di cambiamento delle “Costituzioni territoriali” negli ordinamenti europei caratterizzati da una struttura federale o regionale. La tendenza verso la decentralizzazione, che aveva caratterizzato, secondo forme diverse, gli Stati europei negli anni precedenti alla crisi, ha assunto, in una prima fase, una direzione opposta verso processi di riaccentramento statale. Successivamente, si è verificata una “ripresa” dei processi di decentralizzazione in chiave asimmetrica collegata, in alcuni casi, all’esplosione di fenomeni secessionisti. Tali processi sono al centro delle analisi comparatistiche presentate in questo numero della rivista e riguardano le tendenze asimmetriche esistenti in alcuni ordinamenti, all’interno di un quadro giuridico integrativo europeo, oggetto, esso stesso, di una crisi che si è manifestata in modo eclatante nella cosiddetta  Brexit.

La rivista Istituzioni del Federalismo (IdF), presente nel panorama editoriale dal 1980, è promossa dalla Giunta regionale dell'Emilia-Romagna. La pubblicazione, diretta dal Prof. Gianluca Gardini, ospita contributi a carattere scientifico sulle autonomie territoriali, di taglio multidisciplinare, seppure con una naturale preferenza per l'ambito giuridico-politico. I contributi, redatti in italiano, inglese, spagnolo, francese vengono pubblicati in lingua originale, in modo da stimolare un interesse nei confronti della rivista anche da parte degli studiosi di altri ordinamenti.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/26 10:14:00 GMT+2 ultima modifica 2019-03-27T10:14:03+02:00
Hanno contribuito: Paron_F
foto (c) fotoreporter Aicg

Non hai trovato quello che cerchi ?