Seguici su

Difensore civico ed Enti locali

A Parma, in sala Borri, convegno il 21 novembre per fare il punto su questo istituto di garanzia dei cittadini.

"Il Difensore civico regionale tra partecipazione e garanzia dei diritti dei cittadini: dialogo con gli Enti locali dell’Emilia-Romagna": è il titolo del convegno in agenda per il 21 novembre 2019 – alle ore 10 - nella Provincia di Parma, in Sala Andrea Borri (Viale Martiri della Libertà 15, Parma).
L'evento è promosso dal Difensore Civico regionale nell'ambito dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna, dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Bologna, dall'Anci, con il patrocinio della Provincia di Parma e in collaborazione con l'Unione Province italiane. 
Questo convegno è altresì organizzato come attività di ricerca convenzionata nell’ambito del progetto dal titolo “Il contributo della difesa civica regionale alla tutela dei diritti della persona con disabilità”.

Obiettivo dell'evento: fornire ai rappresentanti degli Enti locali e territoriali un quadro di insieme, quanto più esaustivo, dei principi costituzionali e giuridici che regolano e legittimano l’esistenza del Difensore civico regionale e della conseguente necessità di un organo istituzionale che si pone a tutela dei singoli cittadini ma anche in diretto supporto all’azione delle Pubbliche Amministrazioni a partire dagli Enti locali.

Si partirà da una analisi storica e delle categorie giuridiche che regolano l’esistenza e che confermano la necessità di un modello di Difensore civico nella Regione Emilia-Romagna, per poi passare ad analizzare due case studies di grande rilievo: il tema della tutela dei diritti sociali dei cittadini con disabilità e il tema del diritto di accesso agli atti. Su queste tre tematiche interverranno come relatori i funzionari di settore del Servizio Diritti dei cittadini dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna e docenti dell’Università degli studi di Bologna.

Al momento formativo si affiancherà nel pomeriggio un momento di dialogo e confronto sulla falsariga del modello del question time , nel quale potranno essere discussi e risolti quesiti da parte dei funzionari degli Enti locali in un dialogo i collaboratori della Difesa civica regionale.

  • Prendono parte ai lavori: Tommaso Giupponi, Federico Furlan, Emilio Lonardo, Gianluca Marolda, Carlotta Marù,Alex Serra, Cosimo Tommasi, Claudia Tubertini.
    Organizzazione scientifica: Emilio Lonardo (emilio.lonardo@regione.emilia-romagna.it) Gianluca Marolda (gianluca.marolda@unibo.it) Cosimo Tommasi (tmmcsm@unife.it) Claudia Tubertini (claudia.tubertini@unibo.it)
    Predisposizione dei dati e coordinamento: Alex Serra (alex.serra@regione.emilia-romagna.it)
    Info: Gianluca Marolda (gianluca.marolda@unibo.it) Cosimo Tommasi (tmmcsm@unife.it)

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/15 11:01:00 GMT+1 ultima modifica 2019-11-15T13:55:19+01:00

Non hai trovato quello che cerchi ?