martedì 17.10.2017
caricamento meteo
Sections

Sicurezza urbana

Criteri per i finanziamenti

Le leggi regionali riguardanti le politiche integrate di sicurezza e le polizie locali (L.R. n. 24 del 4 dicembre 2003) e la prevenzione dell’infiltrazione mafiosa (L.R. n. 3 del 9 maggio 2011) indicano le modalità generali con cui la regione sostiene anche economicamente la progettualità locale nelle materie oggetto delle leggi stesse.

Per quanto riguarda le politiche locali di sicurezza e la polizia locale, annualmente vengono emanati bandi per sostenere sia i progetti degli enti locali e delle associazioni di volontariato sia quelli delle strutture di polizia locale. Abitualmente, il bando per i progetti sulla sicurezza urbana viene emanato a maggio-giugno di ogni anno mentre quello per le strutture di polizia locale a settembre. Tuttavia, le recenti restrizioni dei bilanci delle regioni possono comportare una minore regolarità nella emanazione dei bandi stessi. E’ inoltre possibile presentare alla Regione proposte per il sostegno a progetti locali di particolare rilievo regionale, che, a seconda delle disponibilità di bilancio e delle priorità regionali, potranno essere accolte e realizzate attraverso accordi di collaborazione con gli enti pubblici proponenti.

Anche per quanto riguarda la prevenzione dell’infiltrazione mafiosa e la promozione della cultura della legalità, l’emanazione di bandi per il sostegno delle attività delle associazioni regionali che operano in questo campo, prevista dall’art. 4 della legge,  è legata alle disponibilità annuali di bilancio. Per quanto riguarda il sostegno ai progetti degli enti locali, delle altre pubbliche amministrazioni, delle scuole e delle università, di cui agli articoli 3 e 7 della legge, nonché ai progetti di recupero dei beni confiscati e assegnati ai Comuni di cui all’art. 10 della legge stessa - che vengono valutati dalla regione, su proposta degli enti inviata entro il 30 settembre di ogni anno, e, se accolti, realizzati  attraverso la stipula di accordi di collaborazione - si rinvia in dettaglio  alle modalità indicate nella delibera della Giunta regionale 4 luglio 2011, n. 973.

Si invitano gli enti interessati a prendere contatto direttamente con il Servizio Politiche per la sicurezza e la Polizia locale per ogni ulteriore informazione e per le previsioni dei bandi annuali.

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/07/2012 — ultima modifica 11/02/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it