martedì 17.10.2017
caricamento meteo
Sections

Sicurezza urbana

Sostegno ai Comuni, alle Province e alle associazioni di cittadini

Si tratta dei contributi concessi dalla Regione per sostenere attività da realizzarsi in singoli contesti locali rispetto a problematiche di sicurezza o di disordine urbano. Il sistema di contribuzione ordinario si è avviato nel 1999, grazie all’approvazione della L.R. 3 del 21/04/1999, poi modificata con la L.R. 24 del 4/12/2003 «Disciplina della Polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di sicurezza». Ad oggi, con questo meccanismo, sono stati finanziati diverse centinaie di progetti a livello locale. Dai progetti finanziati si possono individuare tre modelli di politiche locali per la sicurezza:

  1. misure di settore;
  2. misure basate su politiche urbanistiche o di riqualificazione;
  3. programmi generali per la sicurezza.

 

Gli interventi proposti sono molto vari e seguono la logica chiave delle politiche regionali, quella cioè della integrazione delle misure. E' possibile, dunque, trovare misure per:  

  1. potenziamento e qualificazione del controllo sul territorio;
  2. riqualificazione urbana e strumenti di natura tecnologica;
  3. sostegno contro l’emarginazione e il disagio sociale;
  4. l’integrazione multietnica e per la gestione del conflitto;
  5. animazione dello spazio pubblico e promozione della partecipazione;
  6. campagne educative e informative.
Azioni sul documento
Pubblicato il 30/03/2012 — ultima modifica 11/02/2014
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it