Seguici su

Bando Rigenerazione Urbana 2021

Rivolto a Comuni ed Unioni di Comuni con  meno di 60mila abitanti  per sostenere processi di rigenerazione urbana e sociale, attraverso il recupero ed il riuso del patrimonio pubblico comunale

Al via il bando regionale che sostiene processi di rigenerazione urbana e sociale attraverso il recupero e il riuso del patrimonio pubblico dei comuni ed Unioni di Comuni sotto i 60mila abitanti e il rafforzamento delle infrastrutture sociali.

Con lo stanziamento di risorse pari a 27 milioni di euro,  tra gli obiettivi che la Regione intende promuovere , oltre a restituire alle comunità locali spazi ed edifici in disuso o in situazione di degrado, anche il coinvolgimento attivo delle comunità locali e di rafforzamento della coesione sociale, nonché di miglioramento delle prestazioni energetico-ambientali del contesto interessato dall’intervento.

Il bando, individua due linee di intervento differenziate :

  • LINEA A: contributi destinati a interventi edilizi più leggeri, volti ad un uso temporaneo laddove non sussistono immediatamente le condizioni per definire un progetto definitivo di riutilizzo dell’immobile, e propedeutici a successivi, più ampi lavori. Contributo massimo: 100.000 euro;
  • LINEA B: contributi destinati al recupero integrale di un immobile e del suo contesto nell’ambito di progetti di rigenerazione urbana di più ampio respiro, che prevedano l’inserimento di nuove funzioni. Contributo massimo: 700.000 euro;

Sono previste apposite premialità: punteggi aggiuntivi per i Comuni montani e delle aree interne, per i piccoli Comuni (con meno di 5mila abitanti) e per quelli che non hanno ancora ricevuto risorse regionali per interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana; 10% del contributo (fino ad un massimo di 60mila euro) per gli interventi che prevedono protocolli di certificazione energetico-ambientale; 5% del contributo (fino a massimo di 30mila euro) per interventi frutto di concorsi di progettazione e/o di percorsi partecipativi.

I beneficiari del contributo dovranno aggiungere una quota di cofinanziamento locale (volta a coprire la restante somma dell'intervento e le azioni a supporto del processo di rigenerazione) pari al 20% per i Comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti e al 30% quelli con popolazione superiore.

Le domande potranno essere presentate attraverso apposita piattaforma online che sarà resa disponibile sul portale Territorio della Regione Emilia-Romagna da fine ottobre fino alle ore 13.00 del 30 novembre.  Indicativamente, entro la fine di gennaio sarà pubblicata la graduatoria.

Il termine di conclusione dei lavori è fissato a dicembre 2025 per gli interventi di rigenerazione urbana, mentre è anticipato a dicembre 2023 per quelli di riuso temporaneo.

Approfondimenti

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/07/27 11:36:00 GMT+2 ultima modifica 2021-08-06T09:47:41+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?