Seguici su

La digitalizzazione dei Comuni con identità digitale, pagoPA e app IO

Sulla piattaforma PA digitale 2026 i Comuni italiani possono richiedere i primi voucher economici

Partono gli avvisi per la digitalizzazione dei comuni italiani. Entra così nel vivo l’implementazione del PNRR con il rafforzamento e la diffusione di strumenti consolidati, affidabili ed efficienti: l’identità digitale (SPID/CIE), il sistema di pagamento pagoPA e il punto unico di accesso per i servizi pubblici digitali app IO.

Il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri pubblica i primi avvisi per i Comuni, per un totale di 390 milioni di euro: 100 mln per l’identità digitale, 200 mln per il sistema di pagamento pagoPA e 90 mln per app IO. Il 40% delle risorse è destinato ai Comuni del Sud.

Da oggi le PA possono registrarsi su PA digitale 2026, accedere ad un’area riservata, richiedere i fondi destinati all’ente e ricevere un’assistenza dedicata. I primi esiti saranno pubblicati dal 3 maggio 2022.

Comuni non devono presentare progetti per ricevere un finanziamento. Riceveranno infatti un voucher economico predefinito, basato sulla dimensione dell’ente, e sulle scelte fatte in fase di candidatura (es. numero di servizi da attivare su app IO o da migrare su pagoPA). Queste due variabili determinano l’ammontare del finanziamento. L’erogazione delle risorse sarà conseguente al raggiungimento di determinati obiettivi.

Gli avvisi scadranno il 2 settembre 2022; dalla pubblicazione dell’avviso in poi sono previste delle finestre temporali di 30 giorni al termine delle quali il Dipartimento provvederà a finanziare le istanze pervenute nel periodo di riferimento. I primi esiti saranno pubblicati dal 3 maggio 2022.

Approfondimenti

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-04-14T11:52:17+01:00
Foto di Gerd Altmann da Pixabay
Questa pagina ti è stata utile?

Non hai trovato quello che cerchi ?