Seguici su

Unioni di Comuni

La Regione promuove il miglioramento dei servizi che i Comuni forniscono ai cittadini. Sostiene la costituzione e il consolidamento delle Unioni di Comuni, che nascono quando i Comuni si associano per esercitare insieme una serie di funzioni di loro competenza. L’obiettivo dei Comuni è migliorare la qualità dei servizi, risparmiare e, al tempo stesso, far avanzare l’innovazione e la semplificazione amministrativa. Attraverso la creazione di Unioni, i Comuni mettono insieme risorse umane, finanziarie e strumentali con le quali riorganizzare e razionalizzare le strutture.

Contributi correnti anno 2010

Delibera di Giunta n. 254 dell' 8 febbraio 2010

Proroga al 30 aprile del termine per le domande di contributo per le gestioni associate. Risorse straordinarie per il 2010 per 5.296.424 € alle Comunità montane e alle Unioni montane. Nuova disciplina dei contributi per spese di funzionamento a favore delle Unioni montane

Delibera di Giunta del 26 luglio 2010 n. 1105

Contributi alle Unioni di Comuni ed alle Comunità montane a sostegno delle gestioni associate di servizi e funzioni svolte per conto dei Comuni, ai sensi del Programma di riordino territoriale 2009-2010

Determinazione n. 8628 del 06/08/2010

Seconda rata a saldo del contributo per spese di funzionamento alle Comunità montane, nonché alle Unioni di comuni ed al Nuovo Circondario imolese, che sono subentrati alle Comunità montane soppresse a seguito del processo di riordino territoriale avviato con la L.R. N.10/2008

Determinazione n. 3047 del 24 marzo 2010

Con determinazione dirigenziale n. 3047 del 24/03/10 è stata liquidata la prima quota di contributo regionale per l’anno 2010 per spese di funzionamento delle Comunità montane e delle Unioni ed Enti a queste subentrati. Le modalità di concessione sono disciplinate nella delibera n. 254/2010

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/11/22 14:20:00 GMT+2 ultima modifica 2020-10-15T10:04:31+02:00

Non hai trovato quello che cerchi ?