Seguici su

Unioni di Comuni

La Regione promuove il miglioramento dei servizi che i Comuni forniscono ai cittadini. Sostiene la costituzione e il consolidamento delle Unioni di Comuni, che nascono quando i Comuni si associano per esercitare insieme una serie di funzioni di loro competenza. L’obiettivo dei Comuni è migliorare la qualità dei servizi, risparmiare e, al tempo stesso, far avanzare l’innovazione e la semplificazione amministrativa. Attraverso la creazione di Unioni, i Comuni mettono insieme risorse umane, finanziarie e strumentali con le quali riorganizzare e razionalizzare le strutture.

Incentivi agli studi di fattibilità

Bando 2019 

Nel 2019 è stato approvato con DGR 1319/2019 un secondo bando destinato alle Unioni interessate ad attribuire un incarico esterno per elaborare il Piano strategico di Unione

Incentivi – precedenti annualità   

Nel 2018 è stata aggiornata la disciplina degli incentivi con Delibera di G.R. n. 987/2018 Disciplina incentivi per studi di fattibilità (già dettata dalla deliberazione n. 281/2017), per un migliore coordinamento nei tempi e nei contenuti con le disposizioni del PRT 2018-2020. 

Iparticolare sono ridefinite le priorità tra tipologie di studi ammissibili a contributo e confermata l'attenzione per la qualità dei contenuti degli studi, sia quelli di fusione che quelli di miglioramento organizzativo delle Unioni, prevedendo requisiti più penetranti al fine di aumentarne la qualità e l'efficacia. 

Bando 2018 

Nel 2018 con DGR 181/2018 (pdf196.45 KB) è stato prorogato il termine per la presentazione delle domande.  

partire dal febbraio 2016 la disciplina regionale era stata rivista, con la Delibera di G.R. n. 277 del 29 febbraio 2016 -Nuova disciplina degli studi di fattibilità che metteva in atto, tra l'altro, le disposizioni contenute nel D. Lgs. n. 118/2011. 

Nel 2017 per gli studi di fusione si indicava una forte analisi organizzativa e socio-economica e l’inserimento di eventuali processi partecipativi 

Non hai trovato quello che cerchi ?